Fudemame in Tokyo

Pensieri, riflessioni, considerazioni sparse di un'italiana in Giappone.

Vivere Tokyo: 断捨離 o liberarsi del superfluo

Dallo Zen al concetto di "vuoto" nel Buddismo (in giapponese 空 kū), dalla filosofia 断捨離 Danshari di Hideko Yamashita al metodo こんまりKonmari di Marie Kondo: la natura giapponese è da sempre e per sempre incline all'essenziale. A volt…

Quel che conta è il viaggio e non la meta

Da qualche settimana è stato ritirato lo stato di emergenza a Tōkyō e molti negozi hanno riaperto, fra cui anche il Book Off di Kichijōji. Sono quindi andata a rivendere un po' di libri e vestiti dismessi, come di consueto al cambio dell'a…

#Pagine di un diario (12)

È proprio vero che l'amore può avere diverse forme d'espressione; che a volerlo definire per forza secondo azioni e dimostrazioni standardizzate, alla fine, si corre il rischio di non vederlo anche quando lo si ha tra le mani. Me lo insegn…

#Pagine di un diario (11)

Nell'Asinaria di Plauto, commediografo latino, si legge il seguente passo: Lupus est homo homini (l'uomo è un lupo per l'altro uomo). Thomas Hobbes, filosofo inglese del diciassettesimo secolo, riprendendo lo stesso concetto, spiegò come l…

Vivere Tokyo: "Resisti oggi e resisterai anche domani!"

Tōkyō si modula a seconda del tempo e delle circostanze. A volte, pare persino rifletta uno stato d'animo ben preciso, propinandomi paesaggi a specchio. In questi giorni sento che la città ha un'aria pesante, che la gente ha meno voglia di…

Vivere Tokyo: Noi, come Shibūya, al tempo del Coronavirus

Un po' qui, un po' lí sparsi questi pensieri, snocciolati in gocce d'acqua nella pioggia. La sveglia dimenticata, pur al suo quarto rintocco, e il passo che si fa più svelto tra le vie. Do un'occhiata all'incrocio e quello stesso passo di …

#Pagine di un diario (10)

Definire la mancanza non si può. Lo diceva anche Arthur Golden, in uno dei miei libri preferiti del passato ("Memorie di una Geisha"). Al tempio c'è una poesia intitolata La Mancanza, incisa nella pietra... Ci sono tre parole, ma il poeta …

#Pagine di un diario (9)

"A furia di voler risultare perfetti, si diventa imperfetti". Questa la lezione che oggi K. mi insegna. Da che io ne abbia memoria, ho fatto della precisione un vizio. Il compito in classe; lo schema di filosofia; la preparazione di un esa…

Vivere Tokyo: Margherite

Oggi voglio parlarvi di margherite, il fiore preferito di mia nonna. Ne avevamo un cespuglio abbastanza rigoglioso nel giardino di casa, quella che ha costruito il nonno e dove abbiamo vissuto tutti insieme fino a febbraio del 2008. Un ann…

#Pagine di un diario (8)

"Quando torni?" - chiedo a K. "Purtroppo, non lo so ancora..." - mi risponde lui dispiaciuto. "Con l'aumento dei contagi, sarebbe meglio non spostarsi. Ma non preoccuparti, in qualche modo si farà!". Finisce così la chiamata di sabato, pri…

#Pagine di un diario (7)

Comincio ad avvertire l'assenza, che si nutre di silenzi, spazi vuoti e tempi morti. La casa assume vesti nuove, come le mie giornate, sempre più riflesso di un mondo cambiato dalla pandemia. Apprendo, in questi giorni, notizie di un'Itali…

#Pagine di un diario (6)

Da qualche settimana, ho iniziato a lavorare da casa quattro giorni su sette. I restanti tre devo recarmi in ufficio, dove dispongo di tutti i libri e i materiali che mi occorrono per pianificare il lavoro da casa. Devo ammettere che quest…

#Pagine di un diario (5)

Da qualche settimana, sono a casa da sola. Per motivi di lavoro, infatti, K. si è dovuto momentaneamente spostare in un'altra città. Tocca quindi disabituarsi alla compagnia e riabituarsi alla solitudine. Un processo che mi costa tanta fat…

#Pagine di un diario (4)

Oggi è una di quelle giornate con addosso il peso del mondo, improvvisamente sprovvisti di quello spirito ottimista che solitamente, custodito nella borsa, tra il portafoglio e le chiavi di casa, si possiede. Oggi, chi sa dove è andato sma…

#Pagine di un diario (3)

È tornata oggi la pioggia ad inzuppare questo angolo di terra. E pensare che dopo la tempesta di lunedì, un timido sole era riuscito a far capolino nei cieli del Kantō, come a voler essere un incoraggiamento. Perché, in fondo, quando il ci…

#Pagine di un diario (2)

Alle 9:00 in punto, ogni mattina, un forgoncino del comune di Mitaka ci invita gentilmente a rimanere a casa per evitare il contagio del Coronavirus. È la voce metallica di una donna che è ormai entrata a far parte del panorama dei suoni d…

#Pagine di un diario (1)

In questi giorni così strani, proveremo nostalgia per un tempo che non ci appartiene più. Ci abbandoneremo al pensiero di un momento o di un istante, lasciando che la mente lo continui a tessere per una manciata di secondi, come briciole i…

Ricucire uno strappo, riallacciare un legame

Come stai? How are you? 元気? * Sono queste le domande che rivolgo con frequenza in questi giorni, che sia in un messaggio o in una breve telefonata. Io sto bene, però... It's very scary. Be safe! ちょっと心配してるけど・・・** E magicamen…

Rimettersi a posto il cuore

Ci sono giornate fredde, come fosse ancora inverno, e dove il clima pare assecondare quello stato d'animo che si affloscia all'ombra della malinconia. Sono giornate in cui serve un abbraccio, fors'anche più di uno, per placare quel senso d…

Vivere Tokyo: 春の雪 o neve di primavera

Quando tutto questo finirà, il mondo non sarà più lo stesso, o meglio, non dovrà più essere lo stesso, altrimenti a nulla sarà servito questo oblio.

Niente dura per sempre e il dolore non fa eccezione

Lei ha una mano davanti alla bocca, chiusa a pugno. Pende su un fianco e si abbandona al muro che la sostiene. La vedo, mentre piange a singhiozzi. Lui è in piedi, dritto davanti a lei e a debita distanza. Si tiene le mani, in una posa rem…

Servono pensieri felici per volare

La prima cosa che faccio, ormai da qualche settimana, quando mi alzo al mattino, è leggere le testate giornalistiche. Apprendo i numeri dei contagi e dei decessi. La pandemia che si fa disperazione, costrizione, divieto, paura. Numeri infi…

Quella normalità, oggi, tanto agognata: Miyazaki

In un momento come questo, così pandemico, il ricordo di Miyazaki mi regala un po' di serenità...

La tragedia che unisce ♡ Andrà tutto bene

Mercoledì ricorreva l'anniversario del terremoto e dello tsunami che hanno investito il nord-est del Giappone nel 2011.Come di consueto, ho cercato un video qualsiasi, su youtube, per "rivivere" quel momento, la tragedia, il terrore e rico…

Serve più omoiyari 思いやり

Bastano pochi accorgimenti, un po' di pazienza, qualche limitazione e #andràtuttobene, perché questa brutta pagina finirà.

Vivere Tokyo: ありがた迷惑 o quel dono che impiccia

La gratitudine ha varie forme. Alcune, talvolta, rischiano di risultare forzate ed emergono quando il desiderio di mettere l'altro nella condizione di essere grato oltrepassa il fine.

Vivere Tokyo: Di "kawaru" o del cambiare vita

La vita ci richiede di accettare che le cose cambino e di capire quando si è fatto il momento di cercare altre vie, altre strade da percorrere e mondi da esplorare.

Vivere Tokyo: Nuovi sogni, nuovi progetti

In fondo, tutto quello che ci accade, sia nel bene che nel male, può rivelarsi qualcosa di fantastico, un portale di accesso allo straordinario. Ma solo una mente estremamente incline all'ottimismo può richiamare a sé occasioni, possibilità…

Tra dalie rosse e canne di bambù: Il nostro matrimonio giapponese

E così qualche lunedí fa, io e K. abbiamo celebrato il nostro matrimonio qui a Tokyo.

Una gru di origami

(...) è curioso come sia stata una gru di origami a fornirmi il pretesto per pensare a tutto questo e a quello che è appena trascorso, per farmi ritrovare, sia dentro che fuori di me, il senso di tutto così da ripartire con più coraggio e …

Copyright© 2017-2020 Eleonora Blundo. All rights reserved.